giovedý 23 novembre 2017
Città di Monte San Savino
HomeNews / Scheda News

Assegnazione alloggi Edilizia Residenziale Pubblica ERP

Bando di concorso per formare la graduatoria riguardante l'assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica ERP che si renderanno disponibili nel Comune di Monte San Savino.

Requisiti: Come previsto nell’allegato A della LRT n. 96/1996, per partecipare occorrono i seguenti requisiti alla data di pubblicazione del presente bando:
a) possesso della cittadinanza italiana o di uno Stato aderente all’Unione Europea. Possono accedere al presente bando, in condizioni di parità con i cittadini italiani, gli stranieri non aderenti all’Unione Europea, purché siano titolari di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno, di validità almeno biennale, ed esercitino una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo;
b) residenza anagrafica o attività lavorativa stabile ed esclusiva o principale nell'ambito territoriale regionale da almeno cinque anni;
c) situazione economica tale da non consentire, nel suddetto ambito territoriale, l’accesso alla locazione di alloggi nel libero mercato adeguati alle esigenze del nucleo familiare. Tale situazione reddituale, determinata con i criteri di cui al regolamento adottato con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159 (Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell'Indicatore della situazione economica equivalente “ISEE"), deve risultare non superiore alla soglia di euro 16.500,00 di valore ISEE. Nel rispetto di quanto precisato nella circolare della Regione Toscana del 16.01.2017, le domande presentate dai componenti di coppia di futura formazione oppure da due o più famiglie composte ciascuna da una sola persona ultra sessantacinquenne si fa riferimento, ai fini della partecipazione al bando di concorso, al valore ISEE di ciascuno dei nuclei familiari di provenienza di tali soggetti e, ai fini della collocazione in graduatoria, al valore ISEE del nucleo familiare di provenienza del soggetto richiedente;
d) assenza di titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili ad uso abitativo ubicati nel territorio italiano o all’estero. Il cittadino di Stato non appartenente all’Unione Europea regolarmente soggiornante in Italia, ai sensi dell’art. 3 comma 4 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, non potrà rilasciare dichiarazione sostitutiva in merito a proprietà a destinazione abitativa ubicate all’estero, ma dovrà produrre relativa documentazione riguardante attestazioni o certificati in corso di validità, rilasciati dalla competente autorità dello Stato estero stesso, corredati da traduzione in lingua italiana autenticata dall’autorità consolare italiana che ne attesti la conformità all’originale. La suddetta documentazione dovrà riguardare la condizione di cui al presente punto con riferimento alla data di pubblicazione del bando.  I soggetti titolari di proprietà in Italia o all’estero assegnate in sede di separazione giudiziale al coniuge, nonché i titolari pro-quota di diritti reali, dovranno essere in possesso al momento della presentazione della domanda al presente bando o in fase di presentazione delle integrazioni, dell’attestazione dell’indisponibilità dell’alloggio;
e) assenza di titolarità da parte dei componenti il nucleo familiare di beni mobili registrati il cui valore complessivo sia superiore a € 25.000,00, ad eccezione dei casi in cui tale valore risulti superiore al suddetto limite per l’accertata necessità di utilizzo di tali beni per lo svolgimento della propria attività lavorativa;
f) assenza di precedenti assegnazioni in proprietà o con patto di futura vendita di alloggi realizzati con contributi pubblici o finanziamenti agevolati concessi per l'acquisto in qualunque forma dallo Stato, dalla Regione, dagli enti territoriali o da altri enti pubblici, con esclusione dei casi in cui l'alloggio sia inutilizzabile o perito senza dare luogo al risarcimento del danno;
g) assenza di dichiarazione di annullamento dell'assegnazione o di dichiarazione di decadenza dall’assegnazione di un alloggio ERP per i casi previsti
all’articolo 35, comma 2, lettere b), c), d), e), LRT n. 96/1996, salvo che il debito conseguente a morosità sia stato estinto prima della presentazione della domanda;
h) assenza di attuale occupazione abusiva di alloggi ERP senza le autorizzazioni previste dalle disposizioni vigenti, nonché di occupazioni non autorizzate secondo quanto disposto dalla normativa in materia, nei cinque anni precedenti la presentazione della domanda. I requisiti sono riferiti ai componenti dell'intero nucleo familiare, fatta eccezione per quanto disposto alle lettere a) e b) che si riferiscono soltanto al soggetto richiedente.

Modalità di richiesta:
Le domande relative al presente bando di concorso, debitamente sottoscritte, devono essere corredate da tutta la necessaria e idonea documentazione e devono essere compilate unicamente sui moduli appositamente predisposti dal Comune di Monte San Savino, pena l’inammissibilità.
Si ricorda che saranno causa di esclusione anche l’omissione della sottoscrizione sul modulo di domanda o la mancanza della fotocopia di un valido documento di identità dell’intestatario qualora il modulo di domanda non sia stato sottoscritto in presenza del dipendente comunale incaricato.
I moduli di domanda saranno scaricabili dal sito web del Comune di Monte San Savino, www.citymonte.it, nonché distribuiti presso l’ufficio Servizi Sociali, Corso Sangallo,73 aperto al pubblico nei giorni di martedì dalle ore 9.30 alle ore 11.30, mercoledì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e giovedì dalle ore 16.00 alle ore 17.30.

Le domande devono essere presentate in bollo, ai sensi del DPR 26.10.1972 n. 642, come modificato dal DM 20.8.1992.

Le domande dovranno essere consegnate, dall’interessato o da suo incaricato, presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Monte San Savino, Corso Sangallo,38.  Qualora il partecipante preferisca inoltrare la domanda per posta, deve spedirla all’indirizzo:
Ufficio Servizi Sociali del Comune di Monte San Savino, Corso Sangallo 73, 52048 Monte San Savino (AR), mediante raccomandata postale A.R. o altro servizio equipollente, riportando nella busta nome, cognome ed indirizzo del mittente tramite PEC all’indirizzo comune@pec.citymonte.it

LE DOMANDE DOVRANNO ESSERE PRESENTATE, A PENA DI ESCLUSIONE, DAL 30 OTTOBRE ED ENTRO E NON OLTRE IL 29 DICEMBRE 2017.

Per le domande spedite per via postale, farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante.

Il Responsabile del Settore II
Dott. Claudio Zeni

File allegati
Scarica file in formato PDF Avviso
Scarica file in formato PDF Bando ERP
Scarica file in formato PDF Modulo Domanda

Comune di Monte San Savino CF e PI 00272160516 Corso Sangallo 38 - 52048 Monte San Savino
Tel.: 0039 0575 81771 Fax: 0039 0575 843076 comune@citymonte.it - turismo@citymonte.it